L'adozione di sistemi di gestione conformi a standard internazionali può essere un'importante opportunità di miglioramento
Guidiamo le aziende nella realizzazione degli adempimenti di legge in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
Supportiamo le PMI nelle proprie aree di business, attraverso interventi di carattere strategico-progettuale ed operativo-gestionale
Il team Auxo ha esperienza pluriennale nelle aree: controllo di gestione, pianificazione finanziaria, programmazione e controllo della produzione, sistemi di gestione aziendale
Auxo Consulenza fa precedere qualsiasi attività da una valutazione dei bisogni aziendali
Con l'azienda per centrare l'obiettivo!
        Dal 20 giugno al 31 ottobre 2014, fino a esaurimento delle risorse, le PMI aderenti a Fondimpresa di dimensioni minori potranno presentare richiesta di piani formativi aziendali o interaziendali rivolti ai lavoratori per l'Avviso 3/2014....

Leggi tutto...

      È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la misura che applica gli incentivi previsti dall’art. 2 del Decreto del Fare per accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese attraverso la concessione di...

Leggi tutto...

    Nuovi e sempre più agguerriti concorrenti, uniti a trend economici negativi generano sfide competitive sempre più pressanti che impongono l’eccellenza industriale in termini di flessibilità, innovazione ed efficienza.    ...

Leggi tutto...

      Entro il 30 giugno 2014 le Piccole e Medie Imprese hanno la possibilità di sospendere il pagamento delle rate di mutui e leasing, di allungare la durata dei finanziamenti oppure di ottenere prestiti con finalità di aumento dei mezzi propri.      ...

Leggi tutto...

 
 
auxo news

Condividi
   Entro il 30 giugno 2014 le Piccole e Medie Imprese hanno la possibilità di sospendere il pagamento delle rate di mutui e leasing, di allungare la durata dei finanziamenti oppure di ottenere prestiti con finalità di aumento dei mezzi propri.   

     
Causa il perdurare della difficile congiuntura economica e la necessità di assicurare misure di sostegno in favore delle imprese, il Governo italiano, Rete Imprese Italia e l’ABI (Associazione Bancaria Italiana) hanno deciso di rinnovare le misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti fino al 30 Giugno 2014.

La suddetta intesa denominata “Accordo per il credito 2013” prevede le seguenti misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti  per le Piccole e Medie Imprese:

a) sospensione del pagamento della quota capitale dei finanziamenti a medio-lungo termine:
  • fino a 12 mesi per i Mutui;
  • fino a 6 o 12 mesi per i Leasing (mobiliare o immobiliare).

  • b) allungamento della durata dei finanziamenti (no leasing) a medio-lungo termine:
  • fino a 3 anni per i chirografari;
  • fino a 4 anni per gli ipotecari;

  • c) allungamento delle scadenze di crediti a breve termine certi e esigibili:
    ·  fino a 270 giorni per le scadenze delle anticipazioni bancarie su crediti per i quali si siano registrati insoluti di pagamento;
    ·  fino a 120 giorni per le scadenze del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB;

    e) finanziamenti per le imprese che avviano processi di rafforzamento patrimoniale.

    Alle PMI non saranno addebitate spese e altri oneri aggiuntivi rispetto a quelli eventualmente sostenuti dalla banca nei confronti di terzi ai fini della realizzazione delle operazioni di sospensione o allungamento, e dei quali la stessa banca si impegna a dare adeguata evidenza.
    Inoltre, le banche si impegnano a non ridurre contestualmente gli altri fidi concessi all’impresa qualora questa continui a mantenere prospettive di continuità aziendale.

    IMPRESE BENEFICIARIE
    PMI operanti in Italia, così come definite dalla normativa comunitaria, appartenenti a tutti i settori;
    PMI "in bonis" ovvero che, alla data di presentazione della domanda, non hanno posizioni debitorie classificate dalla banca come "sofferenze", “partite incagliate", "esposizioni ristrutturate" o "esposizioni scadute/sconfinanti" da oltre 90 giorni, né procedure esecutive in corso;
    PMI con una temporanea tensione finanziaria generata dalla congiuntura economica riscontrabile, ad esempio ed in via non esaustiva, per la presenza di uno o più dei seguenti fenomeni: 
    ·       riduzione del fatturato;
    ·       riduzione del margine operativo rispetto al fatturato;
    ·       aumento dell'incidenza degli oneri finanziari sul fatturato
    ·       riduzione della capacità di autofinanziamento aziendale.

    ISTRUTTORIA
    Le richieste possono essere presentate entro il 30 giugno 2014; per le domande di allungamento che alla data del 30 giugno dovessero trovarsi ancora in fase di sospensione, potranno essere presentate entro il 31 dicembre 2014.
    Le domande delle imprese possono essere rivolte alle banche, utilizzando il modulo predisposto dalle singole banche aderenti sulla base del modello che sarà elaborato dall'ABI. Le banche risponderanno di norma entro 30 giorni lavorativi dalla presentazione della domanda completa di tutte le informazioni aggiuntive che la banca reputa necessarie per verificare le prospettive di continuità aziendale (informazioni storiche e prospettiche di tipo qualitativo, organizzativo, economico, finanziario e patrimoniale). 

    L'elenco delle banche che hanno aderito all'iniziativa e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell'ABI

    Referente: Dott. Donato Grieco 
    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    ">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Contattaci per un approfondimento

    Nome e Cognome(*)
    Campo obbligatorio

    Azienda
    Campo obbligatorio

    E-mail(*)
    Campo obbligatorio

    Scrivi qui la tua richiesta(*)
    Campo obbligatorio

    Captcha(*)
    Campo obbligatorio

      


     

     
     
     
     
     
       
     
     Copyright & Disclaimer | Privacy | Credits: De Paola Vincenzo e Luigi Napolitano
    Auxo s.r.l. Via San Francesco 23/B - 70038
    Terlizzi (BA) - Tel. /Fax 080 3510731
    www.auxosrl.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

    Capitale Sociale 10.000 Euro i.v.
    R.E.A: 429527 - Iscr. Reg. Imprese
    C.C.I.A.A. Bari e P.Iva: 05629550723